Non si finisce mai di imparare: corso di robotica educativa con Arduino

Si parla tanto di robotica educativa nella scuola e con l’uscita del Piano Nazionale Scuola Digitale sembra prioritaria l’introduzione di questa disciplina nella didattica di ogni istituto.
Ma come si progetta un laboratorio di robotica educativa?
E soprattutto, per farlo è obbligatorio scegliere prodotti commerciali “chiavi in mano”, ma anche molto strutturati e per questo fortemente limitanti?

Puoi trovare una risposta nel corso

Perché scegliere la robotica educativa con Arduino?
Citando il libro “Invent to learn”, di Sylvia Libow Martinez e Gary Stager:
“Costruire e programmare robot con Arduino può essere più complicato che usare il LEGO, ma Arduino è infinitamente più flessibile e potente. Un nuovo mondo di sensori, motori, luci e periferiche può essere utilizzato per espandere i comportamenti dei robot”.
La grande diffusione del microcontrollore Arduino ha generato un forte aumento di progetti di robotica DIY (Do It Youself), che sono anche tra i più documentati a livello di pubblicazioni accademiche, libri dedicati ai “maker” e piattaforme web ospitanti progetti rilasciati con licenza Creative Commons.
L’attività di progettazione e costruzione di un robot DIY coinvolge discipline diverse, quali il design (progettazione, modellazione e realizzazione in 3D delle parti del robot), l’elettronica (schede di prototipazione, come Arduino e Raspberry Pi) e il coding (linguaggio di programmazione testuale o a blocchi) e prevede l’adozione di un approccio “maker”, basato sull’attività pratica e sulla triade del “think” (progettare), “make” (realizzare), “improve” (verificare).
In tal modo gli studenti possono partecipare attivamente alla lezione – trovando una maggiore motivazione – e sviluppare la loro creatività e le loro capacità di collaborazione.

Robotica educativa con Arduino
Il corso ti insegnerà come progettare attività didattiche STEAM di robotica educativa basate sulla personal fabrication: stampa 3D, Arduino e coding con linguaggio a blocchi.
Avrai, così, gli strumenti per immaginare e realizzare in autonomia i laboratori e le attività più adatte alla tua classe!
Requisiti
Nessuno. Il corso è pensato per chi si avvicina per la prima volta a questo argomento, quindi non è necessario avere conoscenze pregresse.
Cosa imparerò?
Definire robotica educativa e robotica diy.Riconoscere potenzialità e criticità della stampa 3D.Uso di semplice software di modellazione 3D e ottimizzazione dei processi di stampa 3DComprensione delle finalità didattiche di Arduino e delle “schede di prototipazione” in generaleAnalisi del flusso di lavoro di un codiceCostruzione di un robot basato su Arduino e progettazione di attività didattiche STEM
Programma del corso
MODULO 1 – Introduzione alla robotica DIY – Robotica educativa e PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale) – Perché parliamo di robotica “DIY” con Arduino – Open design nella robotica educativa
MODULO 2 – Stampa 3D – Gestione e uso della stampante 3D – Modellazione 3D con Tinkercad – Operazioni – preliminari alla stampa – di slicing e riparazione modelli
MODULO 3 – Arduino – Installazione software – La scheda Arduino UNO – Primo circuito
MODULO 4 – Montaggio robot – Un po’ di artigianato: cacciavite, lima e colla… – Debug del montaggio – Regolazione motori
MODULO 5 – Coding e hacking – Linguaggio di programmazione grafico (prevalente) e testuale – Primo codice – Sensori e programmazione di comportamenti più complessi – Il robot come piattaforma di attività STEM
Il corso è in modalità E-learning, accreditato MIUR e presente sulla piattaforma S.O.F.I.A. (codice 20641).

Acquistabile con Carta del docente.

Presto parleremo anche degli altri corsi accreditati.
2018-10-23T08:37:32+00:0019 settembre 2018|scuole|

Scrivi un commento